17/18 maggio 2014

 

IMPRESSIONI, DI UN VENTO LIGURE


Incenso che sfuma nel vicolo speziato,

consenso che profuma ogni passo verniciato,

nel cuore via del campo, per ogni rigolo versato

di colla che s'incontra col cemento, disarmato.


e l'incontro non si scontra con il fare della gente,

Rashid, tra il suo strafare, m'ha concesso onorificenze

per quel gesto, assai semplice, che m'ha visto prostrato

con un pennello a suggellar un gesto ormai dimenticato


se poi scrivere è per scoprire, s'è trattato anche di poco

l'armata di colla e carta nel consenso ha trovato sfogo,

per quell'approdo, ormai saldo, basato sulla convivenza

ma, convivere per condividere, tratti della propria esperienza.


Un grazie ancor più stretto, alla piazzetta e a Sara

che ha dimostrato quanto l'accoglienza, non sia poi, una dote rara,

per quel piatto d'orecchiette che insieme all'odore del mare,

un richiamo dalla mia terra, il giusto saluto prima di tornare…


Per Emanuela,

che tanto di fretta, c'ha fatto da guida

per ogni via stretta, oltre all'abbraccio,

una promessa, contro il futuro una

nuova scommessa !


Per gli altri poi,

vento forte che s'espande!

Compagni d'avventura, senza paura,

grande il cuore condiviso al valore di

un impegno tanto appagante .





“Vogliamo sottolineare il ruolo sociale della poesia, per questo, dopo la prima edizione milanese, prenderemo d’assalto le vie di Genova. Leggeremo versi ad alta voce, li canteremo sulla musica, perché soltanto se la poesia è viva può produrre azioni capaci di modificare la nostra vita e quella degli altri, azioni che producano cambiamento, immaginazione e nuovi sogni da costruire assieme.

Pubblicheremo le nostre istanze sulle strade, le nostre case editrici preferite, perché oggi più che mai è fondamentale rendersi pubblici e fruibili in un’epoca in cui la poesia ha perso seguito e universalità, rinchiudendosi nei libri, nelle riviste specializzate, sulle antologie. Passate a vederci all’opera, ad ascoltare giovani poeti e cantanti, a condividere parole; altrimenti c’incontreremo sui muri o nei sorrisi che speriamo di regalare.”



Interventi per le vie di genova:

ALFONSO PIERRO | FISCHI DI CARTA | FRANCESCA PELS | INDIGO | IVAN | LITTLEPOINT | M.E.P. | MISTER CAOS | PARLARE COI MURI | POESIA POP CORN | POESIA D’ASSALTO | POETI DELLA SERA | POETI DER TRULLO | STE-MARTA | TEMPI DIVERSI



Poesia e musica dal vivo ai Giardini Luzzati:

ALBERTO PERNAZZA (MAGELLANO) | ALBERTO LUPIA | DONALD DATTI | DJ SOSPÈ (DISTURBATI DALLA CUIETE) | FABRIZIO VENERANDI | FEDERICO OLIVIERO | FEDERICO ORSETTI | FILIPPO BALESTRA | PAUL VERE AND BAND | PICO RAMA



con il contributo:

EMILIO ISGRÓ, UGO LA PIETRA, CLAUDIO POZZANI, ACCIÓN POETICA, ELENA CORNACCHIONE, CAPAREZZA, FRANKIE HI ENERGIE, TORMENTO, PREMIO ALBERTO DUBITO, NICHOLAS GANZ



con la partecipazione di Tempi diVersi, dell'Associazione Abitanti della Maddalena, Giardini

Luzzati Nuova Associazione, Associazione Linkinart e il Patrocinio del Comune di Genova






PROGRAMMA

17 Maggio


h 14.  Incontro ai Giardini Luzzati con i vari poeti viandanti, abbracci, saluti, birra e spartizione attività, poi tutti pronti a raggiungere il palco di Coloratamente , allestito per la giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia, in piazza De Ferrari,  ricordando che :


“L’Amore è uguale per tutti; come la poesia è diVERSI per ciascuno.”


h 16. Ci dividiamo per l’incontro con i negozianti , tra cui il magnifico Rashid, che ci han concesso di scrivere le nostre poesie sulle serrande della loro attività .


Finiti i primi preparativi, inizia il primo assalto con colla e scopa lungo via del Campo  e in via della Maddalena, in compagnia degli insuperabili Ste-Marta e Mister Caos


h 19. Giardini Luzzati, dove la poesia si fa fronte di collettività, tra musica , rime , parole e sorrisi .


h 00. Iniziano i lavori sulle varie saracinesche , solo il bianco, la poesia verrà scritta di giorno.



18 Maggio


h. 18 . Dopo aver finito tutti i lavori ed aver attraversato ancora una volta il lungomare , ultimo incontro nella futura piazzetta Don Gallo, una cena cucinata dai residenti del quartiere e accompagnata dai vari manifesti, affissi per l’occasione . Tempo degli ultimi saluti prima di partire .

                                         












Grazie a tutti ,

di cuore


Davide